Caratteristiche

Tipologia

100% Pinot Grigio

Punteggio Sommelier

93

Si presenta di un colore ambrato chiaro con riflessi ramati. Al naso si apre con un bouquet delicato e floreale, con eleganti profumi di acacia arricchiti da piacevoli sentori di pesca, pera e mandorla.In bocca è ricco, denso e pieno. L’eleganza e la lunghezza del gusto sono accompagnate da un pizzico di aromaticità

Regione

Friuli Venezia Giulia

Abbinamenti

Carni bianche fredde , Carpaccio di tonno , Primi piatti , Vitello tonnato

ANGORIS FRIULI DOC PINOT GRIGIO

 8,80

Disponibile

0 Persone che guardano questo prodotto ora !

Disponibile

Metodi di Pagamento:

Vite

Paese

Italia

Denominazione

DOC

Allergeni

Solfiti

Produttore

Angoris

Grado Alcolico %

12 , 5

Punteggio Sommelier

93

Bottiglia

Formato

0.75 l

Tempo Servizio

8°-10°

Riconoscimenti

Bibenda

4 Grappoli

Descrizione

Descrizione

ABBINAMENTI: Perfetto abbinamento a vitello tonnato e altre carni bianche fredde, carpaccio di tonno, primi piatti come tonnarelli

DESCRIZIONE ORGANOLETTICA: Si presenta di un colore ambrato chiaro con riflessi ramati. Al naso si apre con un bouquet delicato e floreale, con eleganti profumi di acacia arricchiti da piacevoli sentori di pesca, pera e mandorla.In bocca è ricco, denso e pieno. L’eleganza e la lunghezza del gusto sono accompagnate da un pizzico di aromaticità

AFFINAMENTO: Il vino viene fatto riposare per 5 mesi in contenitori in acciaio inox

DESCRIZIONE VITIGNO: Terreni poco calcarei e ricchi di argille nobili amalgamate con ghiaie rosse, un’area che è conosciuta come una delle zone del Friuli più secca e alquanto calda per la produzione vitivinicola

VINIFICAZIONE: la fermentazione del mosto avviene a temperatura controllata

Informazioni sul marchio
Nel lontano 1648. È in quest'anno che l’Imperatore del Sacro Romano Impero Ferdinando III d’Asburgo (all’epoca questo angolo di Friuli era governato dalla famiglia asburgica) ringraziò Locatello Locatelli per il servizio prestato nella Guerra dei 30 Anni, donandogli 300 campi nella zona conosciuta come “Langoris”. Sono trascorsi quasi quattro secoli, ma da allora la Tenuta di Angoris cura con la stessa dedizione di sempre sia i suoi 600 ettari di campi e boschi sia Villa Locatelli, la storica dimora cuore dell’azienda e custode della tradizione. È il 1968, invece, quando per uno strano gioco del destino, la Tenuta torna nelle mani di una famiglia omonima al suo primo proprietario: proprio 320 anni dopo Locatello. Giulio Locatelli acquistò la stessa proprietà, intrecciando in modo definitivo la storia di questo territorio con il nome Locatelli. Marta Locatelli, ricevuto il testimone da suo padre Luciano, ha rinnovato negli ultimi anni i vini e l’immagine dell'azienda. Affidandosi alla competenza dell’enologo Alessandro Bologna, coadiuvato da uno staff dinamico e coeso, ha saputo custodire questa terra e valorizzare sapientemente i 75 ettari di vigneto che si estendono nelle zone più vocate alla viticoltura regionale (DOC Friuli Isonzo – DOC Friuli Colli Orientali – DOC Collio).