Caratteristiche

Tipologia

55% Chardonnay , 45% Pinot Nero

Punteggio Sommelier

98

Si presenta di un colore oro brillante. Il suo perlage è finissimo e molto persistente. Al naso si esprime inizialmente con note floreali e agrumate, Il bouquet svela sentori di eucalipto, menta e vetiver, accompagnati da profumi fruttati di mirabella, albicocca e fiore d’arancio. Al palato l’assaggio ha l’acidità tipica del millesimo ed è integrata in un equilibrio elegantissimo, limpido e finissimo, con un frutto pronunciato e coerente, chiude con una persistenza fumé che non finisce mai

Abbinamenti

Piatti importanti , Prosciutto iberico , Tartufo bianco d’Alba

CHAMPAGNE DOM PERIGNON

Annata

2012

Bottiglia: ,

 280,00

Disponibile

0 Persone che guardano questo prodotto ora !

Disponibile

Metodi di Pagamento:

Vite

Paese

Francia

Denominazione

AOC

Allergeni

Solfiti

Produttore

Dom Perignon 

Grado Alcolico %

12 , 5

Punteggio Sommelier

98

Annata

2012

Bottiglia

Formato

0.75 l

Tempo Servizio

8°-10°

Riconoscimenti

Wine Spectator

96/100

James Suckling

98/100

Robert Parker

96/100

Decanter

96/100

Descrizione

Descrizione

ABBINAMENTI: Perfetto in ogni occasione speciale, ha la vocazione per piatti importanti, ricchi di aromi, da un grande prosciutto iberico fino a ricette a base di tartufo bianco d’alba

DESCRIZIONE ORGANOLETTICA: Si presenta di un colore oro brillante. Il suo perlage è finissimo e molto persistente. Al naso si esprime inizialmente con note floreali e agrumate, Il bouquet svela sentori di eucalipto, menta e vetiver, accompagnati da profumi fruttati di mirabella, albicocca e fiore d’arancio. Al palato l’assaggio ha l’acidità tipica del millesimo ed è integrata in un equilibrio elegantissimo, limpido e finissimo, con un frutto pronunciato e coerente, chiude con una persistenza fumé che non finisce mai

AFFINAMENTO: Affinamento sui lieviti in bottiglia si protrae per oltre 6 anni

DESCRIZIONE VITIGNO: Le uve per la produzione provengono dai Grand Cru di proprietà della Maison, a cui si unisce una parte di Pinot Noir coltivato nei vigneti dell’abbazia di Hautvillers, classificati come Premier Cru

VINIFICAZIONE: Fermentazione alcolica e malolattica in acciaio, con seconda fermentazione in bottiglia con sboccatura secondo il Metodo Champenoise

Informazioni sul marchio
Tutti i processi creativi hanno i loro vincoli, e quello di Dom Pérignon è Vintage : i loro Champagne sono prodotti esclusivamente con la vendemmia di un solo anno. L'ambizione di Dom Pérignon è rendere omaggio a ogni annata, quali che siano le sfide. Dom Pérignon osa mettersi in gioco, correre rischi, arrivando anche a rinunciare alla creazione del Millesimato quando la vendemmia non è all’altezza. L'eredità creativa di Dom Pérignon è questa reinvenzione del suo lavoro, ogni anno. Un Millesimato Dom Pérignon è il culmine dei processi di elaborazione e di creatività. Incarna la sua visione. Un Millesimato Dom Pérignon si esprime pienamente nelle sue tre dimensioni: L'annata: il carattere delle stagioni I Plénitude: l’evoluzione attraverso espressioni successive grazie a una lunga maturazione sulle fecce. Il colore: bianco o rosé. Queste tre dimensioni sono inseparabili, e nessuna combinazione è identica all’altra. Ciascuna ha il proprio spazio e il proprio tempo. In quanto tale, Dom Pérignon può essere solo la somma di tutte le annate precedenti e di quelle ancora da venire. L'assemblaggio è il fondamento dello stile di Dom Pérignon, guidato da principi senza tempo che, da sempre, prevalgono sulle tecniche di produzione enologica e sulla loro evoluzione. Un Dom Pérignon può essere ottenuto solo da un assemblaggio di vitigni e terroir: il loro obiettivo è sempre stato creare un tutto sempre più perfetto con una tensione, un ritmo, una completezza e una complessità in continua crescita. Dom Pérignon si batte per un ideale. L'assemblaggio di Dom Pérignon è un perfetto equilibrio di uve bianche e nere, in cui il paradosso degli elementi opposti e complementari dello Chardonnay e del Pinot Nero crea vibrazioni e tensioni. Dom Pérignon nasce per affrontare il tempo. Sia il Bianco sia, straordinariamente, il Rosé sono riconosciuti per il loro notevole potenziale di invecchiamento. Trionfo della non ossidazione e mistero della maturazione sulle fecce (grazie al lievito, che lo rende effervescente), il vino attraversa metamorfosi lente e sottili. Lo stile di Dom Pérignon è perfezionato. Questo lento invecchiamento è il tributo necessario per fare di Dom Pérignon uno dei vini più complessi in assoluto. Occorrono non meno di otto anni in cantina prima che Dom Pérignon esprima la sua prima pienezza