Caratteristiche

Tipologia

100% Chardonnay

Punteggio Sommelier

94

Giallo paglierino con riflessi oro. Perlage fine.Si presenta al naso con note eleganti e minerali che riportano alla pesca, ai fiori bianchi ed al cioccolato bianco. Finemente speziato, dolce e floreale. ha note grasse di nocciola regalano ulteriore complessità ad un quadro coinvolgente, ben coeso tra tensione e morbidezza. Bocca molto fresca con un gran finale sapido

Regione

Champagne

Abbinamenti

Antipasti , Crostacei , Formaggi , Menu di pesce magro

CHAMPAGNE GRAND CRU PICARD AOC BLANC DE BLANCS EXTRA BRUT

Bottiglia:

 64,90

Disponibile

0 Persone che guardano questo prodotto ora !

Disponibile

Metodi di Pagamento:

Vite

Paese

Francia

Denominazione

AOC

Allergeni

Solfiti

Produttore

Collard Picard

Grado Alcolico %

12 , 5

Punteggio Sommelier

94

Bottiglia

Formato

0.75 l

Tempo Servizio

8°-10°

Riconoscimenti

James Suckling

92/100

Descrizione

Descrizione

ABBINAMENTI: Si abbina perfettamente ad antipasti, formaggi, menù di pesce magro, ottimo con i crostacei

DESCRIZIONE ORGANOLETTICA: Giallo paglierino con riflessi oro. Perlage fine.Si presenta al naso con note eleganti e minerali che riportano alla pesca, ai fiori bianchi ed al cioccolato bianco. Finemente speziato, dolce e floreale. ha note grasse di nocciola regalano ulteriore complessità ad un quadro coinvolgente, ben coeso tra tensione e morbidezza. Bocca molto fresca con un gran finale sapido

AFFINAMENTO: 36 mesi sui lieviti

Informazioni sul marchio
La Maison Collard-Picard nasce nel 1996 a Villers-Sous-Chatillon per mano della coppia nella vita formata da Olivier Picard, figlio di Daniel e soprattutto nipote del compianto Rene’, forse il più grande interprete del Pinot Meunier e Caroline Picard, erede di una storica famiglia di viticoltori nella Cote des Blancs. 15 ettari di vigneti totali tra meunier che rappresenta il 40% a Villers ed in altri piccoli appezzamenti lungo la riva di destra della Marne, lo Chardonnay a Le-Masnil-sur-Oger e a Oger ( per un altro 40% tutto Grand Cru) ed infine il Pinot nero a Vertus, tutti trattati con pratiche biologiche con ricorso a tradizionali sistemi di coltivazione. L’azienda è ben organizzata e bilancia in modo perfetto tradizione e avanguardia in cantina dove i fiore all’occhiello sono senza dubbio, la pressa Coquard a piatto inclinato per una più soffice estrazione che separa accuratamente le uve tra le varie cuvee,e le 10 prestigiose botti di rovere di Troncais da 70 hl. I vini non svolgono mai la malolattica per esaltare la freschezza, scuola di pensiero meno seguita nello Champagne, beneficiando anche in longevità. Negli ultimi anni Olivier ha deciso di abbassare il dosaggio dei suoi Champagne ( anche sulla Brut Selection) avvicinandosi ad un consumatore più evoluto ed esigente