Caratteristiche

Tipologia

Nerello Mascalese , piccola parte di Nerello Cappuccio

Punteggio Sommelier

93

Dal color rosso rubino chiaro, Dea Vulcano offre un bouquet raffinato con note fruttate di ribes rosso e ciliegia, lievi sentori di erbe aromatiche (alloro) e speziati di pepe nero e cannella. Al palato è fresco e fragrante, morbido con tannini ben integrati ed un finale equilibrato e succoso

Regione

Sicilia

Abbinamenti

Antipasti , Carne , Formaggi semi-stagionati , Funghi , Legumi , Pesce arrosto , Salumi , Verdure

DONNAFUGATA DEA VULCANO ETNA DOC

Annata

2021

 16,60

Disponibile

0 Persone che guardano questo prodotto ora !

Disponibile

Metodi di Pagamento:

Vite

Paese

Italia

Denominazione

DOC

Allergeni

Solfiti

Produttore

Donnafugata

Grado Alcolico %

13

Punteggio Sommelier

93

Annata

2021

Bottiglia

Formato

0.75 l

Tempo Servizio

16°-18°

Riconoscimenti

Luca Maroni

92/100 2019

James Suckling

93/100 2019

Descrizione

Descrizione

ABBINAMENTI: Ottimo con antipasti (salumi e formaggi semi-stagionati) e piatti della cucina mediterranea a base di verdure o funghi; ideale anche con piatti di carne o con legumi. Un vino versatile che può abbinarsi anche al pesce arrosto così come a molti piatti di diverse tradizioni gastronomiche del mondo

DESCRIZIONE ORGANOLETTICA: Dal color rosso rubino chiaro, Dea Vulcano offre un bouquet raffinato con note fruttate di ribes rosso e ciliegia, lievi sentori di erbe aromatiche (alloro) e speziati di pepe nero e cannella. Al palato è fresco e fragrante, morbido con tannini ben integrati ed un finale equilibrato e succoso

AFFINAMENTO: Affinamento per circa 12 mesi, in vasca di cemento e parzialmente in rovere francese (barrique di secondo e terzo passaggio) e poi almeno 10 mesi in bottiglia prima di essere commercializzato

DESCRIZIONE VITIGNO: Sicilia Orientale – versante Nord dell’Etna, Altitudine da 730 a 750 m s.l.m.; la composizione del suolo lavico a tessitura sabbiosa, offe una reazione subacidaneutra, con buona dotazione organica. Profondo, ricco di minerali, il suolo lavico permette una forte espansione radicale. Questa area a Nord del vulcano è caratterizzata da precipitazioni inferiori alle medie degli altri versanti dell’Etna. Le estati sono fresche, caratterizzate da forti escursioni termiche tra giorno e notte

VINIFICAZIONE: Raccolta manuale in cassette con attenta selezione delle uve in vigna. La vendemmia del Nerello Mascalese per la produzione dei rossi è cominciata a fine settembre con alcuni giorni di anticipo, e si è conclusa il 15 ottobre. Alla ricezione in cantina, ulteriore scelta dei grappoli sul tavolo vibrante e successiva selezione degli acini grazie ad una diraspatrice di ultima generazione, in grado di selezionare solo gli acini perfettamente maturi, scartando quelli verdi e surmaturi. Fermentazione in acciaio con macerazione sulle bucce per 8-10 giorni alla temperatura di 25° C. Affinamento per circa 12 mesi, in vasca di cemento e parzialmente in rovere francese (barrique di secondo e terzo passaggio) e poi almeno 10 mesi in bottiglia prima di essere commercializzato

Informazioni sul marchio
Donnafugata nasce in Sicilia dall’iniziativa della famiglia Rallo sulle orme degli imprenditori inglesi. Il nome Donnafugata fa riferimento al romanzo di Tomasi di Lampedusa il Gattopardo. Un nome che significa “donna in fuga” e si riferisce alla storia di una regina che trovò rifugio in quella parte della Sicilia dove oggi si trovano i vigneti aziendali. Qui che nasce il Brand, l’immagine della testa di donna con i capelli al vento che campeggia su ogni bottiglia. Donnafugata in Sicilia conta 3 sedi di produzione storiche. Le antiche cantine di famiglia a Marsala, dove hanno luogo i processi di affinamento e imbottigliamento. La cantina di Contessa Entellina, nel cuore della Sicilia occidentale, con vigneti e uliveti. La cantina di Khamma a Pantelleria, isola vulcanica tra la Sicilia e l’Africa, con vigneti di Zibibbo, coltivati ad alberello pantesco