Caratteristiche

Tipologia

80% Pinot Nero , 20% Chardonnay

Punteggio Sommelier

88

La sua caratteristica principale è che non è filtrato.Si presenta di un colore giallo paglierino, velato alla vista. Il suo perlage è fine e persistente. Al naso si apre su note fruttate e agrumate, di pesca, albicocca e mandarino, richiama trame di crosta di pane e di vaniglia. Al palato è equilibrato e intrigante, alternativo e di buona persistenza. Numero1 : inclinate la bottiglia verso il basso. Numero 2 : roteate il fondo per favorire la sospensione dei lieviti. Numero 3 : stappare e degustare. Passaggi fondamentali per godersi al meglio lo Spumante non filtrato “Crudoo”

Regione

Lombardia

Abbinamenti

Aperitivi , Entrè

Spumante Crudoo Giorgi

 10,99

Esaurito

0 Persone che guardano questo prodotto ora !

Esaurito

Metodi di Pagamento:

Vite

Paese

Italia

Allergeni

Solfiti

Produttore

Giorgi

Grado Alcolico %

12

Punteggio Sommelier

88

Bottiglia

Formato

0.75 l

Tempo Servizio

6°-8°

Riconoscimenti

Luca Maroni

87/100

Descrizione

Descrizione

ABBINAMENTI: Si abbina perfettamente ad aperitivi eccentrici come entrè, accostatelo a bruschette con burro e acciughe del cantabrico o salmone red king e aneto

DESCRIZIONE ORGANOLETTICA: La sua caratteristica principale è che non è filtrato.Si presenta di un colore giallo paglierino, velato alla vista. Il suo perlage è fine e persistente. Al naso si apre su note fruttate e agrumate, di pesca, albicocca e mandarino, richiama trame di crosta di pane e di vaniglia. Al palato è equilibrato e intrigante, alternativo e di buona persistenza. Numero1 : inclinate la bottiglia verso il basso. Numero 2 : roteate il fondo per favorire la sospensione dei lieviti. Numero 3 : stappare e degustare. Passaggi fondamentali per godersi al meglio lo Spumante non filtrato “Crudoo”

AFFINAMENTO: Affina 12 mesi sui lieviti in autoclave

DESCRIZIONE VITIGNO: Nasce da un terreno calcareo-argilloso

VINIFICAZIONE: Prodotto seguendo il Metodo Charmat o Martinotti, con rifermentazione in autoclave. Imbottigliamento senza filtrazione che lascia i lieviti in sospensione nello spumante

Informazioni sul marchio
Le origini delle Cantine Giorgi risalgono al lontano 1875. La prima generazione vitivinicola della famiglia Giorgi produceva vino per le famiglie dei paesi vicini, secondo le usanze del tempo. A differenza di altri, però, già con grande ambizione, si spingeva al di fuori dei propri confini. I Giorgi hanno sempre fortemente puntato sull’intera filiera produttiva: dall’uva alla bottiglia, gettando sin dall’inizio le basi per realizzare il loro grande progetto di creare un’azienda vitivinicola di primaria importanza. Questo progetto è diventato realtà già nel 1970, quando i fratelli Gianfranco e Antonio, costruirono una seconda cantina, moderna e tecnologicamente molto avanzata, a Canneto Pavese. Enologo uno e uomo marketing l’altro, riuscirono a costruire un’immagine dell’azienda e della qualità dei vini prodotti rimasta indelebile nel tempo. Con la costruzione della terza cantina, a Camponoce, Giorgi negli anni ’80 raggiunge finalmente la consacrazione nazionale, con una rete vendita di 80 rappresentanti e con la presenza nei migliori ristoranti e nelle migliori enoteche nazionali. Oggi Giorgi Vini esporta in 59 Paesi nel mondo, ha più di 160 agenti in Italia, ha vinto i più importanti premi internazionali e nazionali (Tre Bicchieri Gambero Rosso e Cinque Grappoli sommelier). Con orgoglio Giorgi rappresenta l’Oltrepò Pavese in Italia e nel mondo