Caratteristiche

Tipologia

50% Pinot Nero , 30% Chardonnay , 20% Pinot Meunier

Punteggio Sommelier

90

Si presenta di colore giallo oro. Il perlage è fine con una bollicina stupenda in persistenza. Al naso è ricco e ampio, con sensazioni fruttate di pesca, prugna e pera che si fondono mirabilmente con toni vanigliati sentori di brioche e pane tostato. Colpisce il gusto per la freschezza e l’equilibrio, ha rimandi fruttati e una bella scia minerale in chiusura

Abbinamenti

Aperitivi , Crudo di pesce , Formaggi freschi , Frutti di mare , Pesce , Piatti vegetariani , Pizza , Salmone , Sushi , Tartare di pesce

VEUVE CLICQUOT PONSARDIN

 49,90

Disponibile

0 Persone che guardano questo prodotto ora !

Disponibile

Metodi di Pagamento:

Vite

Paese

Francia

Denominazione

AOC

Allergeni

Solfiti

Produttore

Veuve Clicquot 

Grado Alcolico %

12

Punteggio Sommelier

90

Bottiglia

Formato

0.75 l

Tempo Servizio

6°-8°

Descrizione

Descrizione

ABBINAMENTI: Ideale per aperitivi di alto livello, l’accostamento con tartare di pesce, salmone e frutti di mare, sushi e crudo di pesce, piatti vegetariani, pizza, frutti di mare, pesce, formaggi freschi.

DESCRIZIONE ORGANOLETTICA: Si presenta di colore giallo oro. Il perlage è fine con una bollicina stupenda in persistenza. Al naso è ricco e ampio, con sensazioni fruttate di pesca, prugna e pera che si fondono mirabilmente con toni vanigliati sentori di brioche e pane tostato. Colpisce il gusto per la freschezza e l’equilibrio, ha rimandi fruttati e una bella scia minerale in chiusura

AFFINAMENTO: Almeno 30 mesi sui lieviti

VINIFICAZIONE: Cuvée composta dall’assemblaggio di oltre 400 vini provenienti da almeno 50 cru con utilizzo di vini di riserva anche fino al 40%

Informazioni sul marchio
Barbe Nicole Clicquot Ponsardin, figlia di un industriale tessile di Reims, nacque nel 1777. Rimasta vedova a soli 27 anni, prese in mano il suo destino, diventando una delle prime imprenditrici moderne. In un'epoca in cui le donne erano escluse dagli affari, osò assumere la direzione dell'azienda fondata dal suocero nel 1772, ruolo che svolse con passione e determinazione. La sua creatività e la sua ricerca di innovazione portarono a diversi primati nella Champagne: il primo champagne vintage conosciuto, l'invenzione della table de remuage e il primo champagne rosé per assemblaggio conosciuto. Queste tre innovazioni rivoluzionarono la produzione dello champagne e furono rapidamente adottate da tutti i produttori, gettando le basi della moderna produzione di champagne. Madame Clicquot trasformò il suo nome in un marchio di eccellenza e lo fece conoscere in tutto il mondo. Il suo enorme contributo le valse il soprannome de "la Grande Dame della Champagne". L'95% delle vigne della Maison è classificato come Grand o Premier Cru. Questi ultimi costituiscono solo un terzo della superficie totale delle vigne della regione vinicola dello Champagne. L'impianto dei vigneti è stabilito per le singole particelle in funzione del terreno, del clima e dell'esposizione. Il vigneto Veuve Clicquot è costituito per il 47% da Chardonnay, per il 36% da Pinot Noir e per il 17% da Meunier. Le vigne della Maison sono posizionate, lungo i dolci pendii collinari, per beneficiare dello spessore ridotto del terreno e della migliore esposizione solare. Sin dalle origini, Veuve Clicquot ha tessuto solide relazioni con i viticoltori della Champagne. In quanto produttori di uve e di vini bianchi, apportano alla Maison una fornitura costante e di qualità